Quando il dolore Scuote l'anima

In molti forse si staranno chiedendo, cosa hanno in comune queste due immagini?

Una rappresenta un momento drammatico indelebile nella nostra mente, l'incendio di Notre-Dame, l'altra una delle più belle chiese al mondo nel pieno del suo splendore, il magnifico Duomo di Orvieto.

Quanto visto ieri sera ha scosso l'animo di una nazione e del mondo intero,

Osservare un simbolo che brucia fa sempre male al cuore.

Notre Dame de Paris, la Nostra Signora di Parigi. Così, come una grande signora, come una dama fiera, appare la cattedrale nel centro della città, anche oggi, nonostante le fiamme l’abbiano divorata.

Che siano i parigini a guardarla o i turisti, sempre così si è mostrata, magnifica e imponente con le torri, le guglie, il rosone, i doccioni con quelle facce mostruose.

Non c’è viaggio a Parigi che non faccia tappa davanti a questo monumento, visitato da 12 milioni di persone ogni anno, a spartirsi i visitatori con Tour Eiffel e Louvre, sul podio della capitale francese.

Piangono i francesi, piange il mondo intero perché Notre Dame è Parigi, per un’infinità di motivi. È su quell’isola da cui tutto è nato, quell’isola sul fiume che è stato rifugio per le prime popolazioni che hanno abitato questa zona in cui poi i romani fondarono Lutetia che sarebbe diventata la ville Lumiere. È al centro della città, è su quel sagrato il punto da cui si misurano le distanze dalla capitale.

È un simbolo del potere, religioso e non solo. È la seconda chiesa più visitata d’Europa dopo la basilica di san Pietro a Roma ed è un capolavoro dell’arte gotica, patrimonio dell’Unesco dal 1991.

Da amante di romanzi storici ho passato la mia adolescenza immerso tra libri come "I pilastri della Terra" o "La cattedrale sul mare", capolavori che esaltano la maestosità di queste strutture dando la vera percezione del contributo di sangue e dedizione necessarie per realizzare questi simboli del potere dell'uomo sugli elementi.

Ma non tutto è perduto, Notre-Dame si può ricostruire ed oggi noi Orvietani dobbiamo sentirci ancor più orgogliosi di avere sotto gli occhi e costantemente davanti a noi un oggetto tanto maestono quanto fragile, il nostro Duomo.

Per noi che viviamo di moda, di ispirazioni e di emozioni La Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta è da sempre un riferimento ed è nostro dovere valorizzarlo ed esaltarlo con ogni nostra azione o pensiero.

Oggi è il momento di scuotersi e guardarlo con occhi nuovi, con lo sguardo di chi sente crescere dentro di se il privilegio di sentirsi custode di questa bellezza, di sentirsi appartenente ad una terra che vive grazie alla suo splendore;

Così come un rosone viene colpito dalla luce inonda di colori tutto quello che ha davanti il nostro Duomo da secoli ripaga la la sua terra inondandola di Bellezza.

Ciro Schiaroli - TOOitaly

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

RIMANI CONNESSO

  • Facebook TOO
  • Twitter Clean
  • White Instagram Icon

CERTIFICAZIONI

bianco.png
logo-peta.png

TOOitaly S.r.l. Via Ascanio Vitozzi 1,3,5 - 05018 (TR) - Tel 0763343409 Vat id: 01554720555